Contenuto principale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Che scoperta questo Tiramisù...

Come sono arrivata a questa ricetta? la storia è andata così... era il compleanno della mia amica e collega Claudia e ero fuori in trasferta, ma ad un certo punto aprendo facebook leggo una miriade di commenti dei miei (straordinari è dir poco) colleghi che recitavano: "mamma mia quant'è buono Clod!" " Ne voglio un altra fetta" " aiuto è quasi finito"...Una curiosità che non vi dico.

Ma Claudia è davvero una amica, e mi ha tenuto un po del Tiramisù che aveva portato...ed io assaggio senza farmelo ripetere due volte...beh ragazzi una cosa straordinaria...altro che pasticcerie, Pompi e via dicendo... era tra i migliori tiramisù che avevo mangiato negli ultimi dieci anni! Quindi ho chiesto la ricetta, che veniva, guardacaso, da Claudio, ragazzzo di Claudia e chef per professione. E qualche giorno dopo i due me l'hanno mandata per posta in versione magnum da pasticcere (dose per circa 20 persone!).

Non so cosa stessi aspettando per farla con le mie mani, ma ieri è venuto il momento, mi sono sentita ispirata a rifare il tiramisù del ristorante l'Alloro e quale miglior base per il tiramisù potevo usare se non quello di Claudia&Claudio?

Quindi ecco come fare (bilancia alla mano):

Ingredienti:

  • 125 gr di mascarpone
  • 70 gr di tuorlo (circa 5 tuorli)
  • 90 gr di zucchero
  • 250 ml di panna fresca da montare
  • 1,5 fogli di colla di pesce
  • Savoiardi (non comperate quelli secchi! consiglio i pistoccheddos sardi, oppure fate voi i savoiardi... è facilissimo)
  • Caffè amaro
  • Cacao amaro in polvere

 

Mettete a bagno a colla di pesce per dieci minuti in acqua fredda. Quindi strizzatela bene.

Mettete sul fuoco dolce un 20 ml di panna (circa un dito) e aggiungete la colla di pesce. Lasciate sul fuoco finchè non si sarà sciolta completamente e la soluzione sarà uniforme. Lasciate raffreddare 10 min.

 

 

 

Nel frattempo battete le uova con lo zucchero utilizzando le fruste elettriche finchè il  composto non diventerà chiaro e spumoso (deve "scrivere").

 

 

Aggiungete, poco alla volta, mescolando con un cucchiaio di legno, il mascarpone.

Aggiungete piano piano la colla di pesce sciolta nella panna liquida.

Montate la panna e incorporatela al composto mescolando delicatamente dall'alto verso il basso finchè il composto non sarà omogeneo.

Mettete su il caffè e bagnate i savoiardi nel caffè (attenti a lasciarceli appena appena il tempo necessario altrimenti si spappolano).

 

 

Posizionate i savoiardi su una teglia del diametro di circa 20 cm (se ne volte di più moltiplicate le dosi) e coprite con la crema.

Mettete in frigo per almeno 2 ore prima di servire. Se avete fretta per 40 minuti in freezer e poi frigo.

Al momento di servire spolverate con cacao amaro. A piacere potete aggiungere sopra le celebri scaglie di cioccolato, ma sono dell'opinione che sia bilanciatissimo così com'è. 

Infine sedetevi e Gustate questo straordinario... CLAUDIMISU'

 

Nelle foto potete vederlo in due varianti:

 

in formato mini-monoporzione, all'interno di tazzine di cioccolato (potete farle da voi o comodamente comprarle)

 

In formato monoporzione in cupola di meringa, da una ricetta del Ristorante All'Oro (per sapere come fare le cupole clicca qui)

 

 

Varianti: ce ne sono innumerevoli, anche se io amo il classico. D'estate potete farlo con le fragole e frutti di bosco freschi bagnando i savoiardi con succo di fragole e arancia, è davvero molto fresco e buono!

Comments powered by CComment