Contenuto principale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

 

Facili sono Facili(ssimi).

Buoni sono Buoni(ssimi).

E allora mettiamo le mani in pasta per questi biscotti leggeri e croccanti, da fare senza formine e decori, ma deliziosi con un po' di marmellata. Sono a base di fiocchi d'avena, mandorle tritate e limone (o vaniglia o altri aromi se vi piacciono).

Per l'avena consiglio sempre di prendere i fiocchi piccoli, quelli spezzettati che in pratica sembrano una polvere, in quanto si amalgamano meglio ed il risultato è più compatto (io li trovo da Castroni o nelle drogherie ben fornite)

Ingredienti:

  • Avena 250 gr in fiocchi (fiocchi piccoli)
  • Burro 125 gr
  • Cannella in polnere un cucchiaino
  • 1 Limone -  la buccia grattugiata 
  • Mandorle 50 gr (tritate)
  • Sale un pizzico
  • Uova uno intero e un tuorlo
  • Zucchero 125 gr

 

 

Mettere in una ciotola capiente i fiocchi d'avena e lo zucchero (1), le mandorle che avrete tritato in precedenza, senza sbucciarle e il burro ammorbidito.

 

 

Aggiungete quindi un uovo intero e il tuorlo , il cucchiaino di cannella  e la buccia grattugiata di un limone: l'impasto risulterà sempre come un conglomerato di fiocchi d'avena ma non disperate, è cosi che deve essere!

 

 

 

A questo punto lavorate molto bene con le mani  tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto relativamente omogeneo (ci vorrà un poì di pazienza). Quando l'impasto avrà raggiunto la giusta consistenza suddividetelo in piccole porzioni da circa 15 gr l'una.

Con le mani bagnate, fate tante palline  e disponetele in una teglia ricoperta da carta forno una accanto all'altra badando di lasciare un adeguato spazio tra una e l'altra poichè durante la cottura cresceranno e si allargheranno.

 

 

 

schiacciate leggermente le palline con le mani o con una forchetta e infornate a 180 gradi per 20 minuti, quindi sfornate i biscotti ai fiocchi d'avena non appena saranno ben dorati. Aspettate che si raffreddino completamente prima di rimuoverli dalla teglia in quanto sono fragilisssimi quando sono caldi!

 

Beh non sono buonissimi?

Comments powered by CComment