Contenuto principale

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 


Ecco per voi una selezione di scene storiche del Grande (e piccolo) schermo per sorridere e farvi venire... l'acquolina in bocca...

IL PRANZO DI BABETTE - (Gabriel Axel 1987)

Babette, altera governante francese trapiantata in una piccola e frugale comunità religiosa in Danimarca, riceve una vincita in denaro e si offre di preparare il pranzo per il centenario della nascita del pastore...Babette stupirà tutti con un pranzo magnifico ed elaboratissimo, rivelando la sua vera natura di grandissima cuoca...ecco un medley degli incredibili ingredienti e preparativi...

LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO - (Disney 1959):

Una scena memorabile. Al sedicesimo compleanno di Aurora le tre fatine (Flora Fauna e Serenella) decidono di farle una sopresa: un bell'abito da principessa e un dolce di compleanno. Tutto facile con le bacchette magiche, ma questa volta è necessario farlo SENZA MAGIA. Ed ecco i risultati: "Un cucno???"

L'APPARTAMENTO - (Billy Wilder 1960)

Il contabile C.C. Baxter(Jack Lemmon), detto Ciccibello, impiegato in una grossa compagnia di assicurazioni americana, riesce ad accattivarsi le simpatie dei dirigenti della sua azienda prestando loro, per scappatelle extraconiugali, il piccolo appartamento ove vive (durante i brevi incontri amorosi dei temporanei "subaffittuari" Baxter va a spasso per la città). Tutto procede felicemente finché Baxter non si innamora di Fran Kubelik, graziosa lift-girl, una delle signorine in uniforme che manovrano i grandi ascensori del palazzo aziendale... Qui la celebre scena della preparazione degli spaghetti con le polpette...

MARRAKECH EXPRESS - (Gabriele Salvatores 1989)

La Storia di un gruppo di amici che, pur non vedendosi ormai da quasi dieci anni, decidono di compiere un viaggio che dall' Italia passando per Francia e Spagna, li porterà in Marocco allo scopo di liberare un altro membro del vecchio gruppo incarcerato per possesso di droga, tra avventure e disastri inaspettati. Ecco Ponchia (D. Abatantuono) che , quando incontra di nuovo dopo vent'anni i suoi vecchi amici, si dimostra davvero poco entusiasta della cucina di Marco (F. Bentivoglio)....

BIG NIGHT - (S. Tucci e C.Scott 1996)

Primo e Secondo Pileggi sono due fratelli cuochi, italiani di origine abruzzese ed emigrati negli USA, dove hanno aperto un ristorante in una cittadina della East Coast. I due fratelli, molto diversi tra loro, si scontrano su come gestire il locale: Primo (il maggiore), che è lo chef, è molto legato alla tradizione della cucina italiana, e non vuole scendere a compromessi, mentre Secondo (che funge da maitre), cerca di accontentare i gusti dell'ancora sparuta clientela, che ha un'idea distorta della tradizione culinaria. Ecco cosa succede quando due americani ordinano "spaghetti per contorno"!

RATATOUILLE -  (B. Bird 2007)

Storia del topino Remy, e delle sue peripezie da cuoco - in segreto -  in un grande ristorante di Parigi. Alla fine, il critico Ego, pur essendo inizialmente prevenuto contro il ristorante, assapora una rielaborazione della ricetta ratatouille, piatto originariamente povero, che improvvisamente fa tornare alla mente di Ego i ricordi della sua infanzia, quando mangiava la ratatouille preparata dalla mamma. La cucina di Rémy riesce a conquistare il critico, che vuole a tutti i costi conoscere il cuoco

I NUOVI MOSTRI - (D. Risi 1977)

I nuovi mostri è un film collettivo italiano del 1977. È stato sceneggiato da Age, Scarpelli, Ruggero Maccari e Bernardino Zapponi. Nella versione integrale il film è articolato in 14 episodi, per una durata totale di 106 minuti. Tuttavia, la versione più nota, la cosiddetta "versione televisiva", realizzata dalla RAI intorno agli anni '80, consta solo di 9 episodi per la durata complessiva di 87 minuti; tra questi, non sono presenti "Mammina e mammone", "Cittadino esemplare", "Il sospetto", "Sequestro di persona cara" e lo scabroso (per l'epoca) "Pornodiva". Ecco per voi l'episodio Hostaria!: un cameriere e un cuoco (Gassman e Tognazzi), amanti omosessuali, sfogano le liti di gelosia nella cucina, tirandosi addosso il cibo dei clienti di una trattoria rustica rovinando una cena che però, a detta dei commensali, risulterà buonissima.

IL SOSPETTO - (A. Hitchcock 1941)

Lina e Johnnie si sposano dopo un breve fidanzamento. Trascorrono la luna di miele a Parigi, soggiornando nei migliori hotel e, successivamente, si stabiliscono a Londra in un ampio appartamento. Solo sei mesi dopo Johnnie, disoccupato, confessa a Lina che avevano vissuto grazie a prestiti e che non è più in grado di pagarli. Pian piano Lina comincia a pagare tutte le spese e invita Johnnie a cercare un lavoro fisso. Lasciano il costoso appartamento londinese e si trasferiscono nel Dorset, dove non conoscono nessuno. Suo malgrado, Johnnie è costretto a trovarsi un lavoro, amministra la vasta tenuta del Capitano Melbeck. Con il passare del tempo Lina scopre che Johnnie è un truffatore, un bugiardo, un ladro, un falsario, un malversatore, un adultero e un assassino. Ma l'omicidio di Lina sarà il primo effettivo delitto commesso da Johnnie. Qui la celebre scena del bicchiere di latte...

COME L'ACQUA PER il CIOCCOLATO - (A. Arau 1992)

Tratto da un romanzo in 12 puntate con ricette, amori e rimedi casalinghi di Laura Esquivel. Nel Messico del primo Novecento, scompigliato dai venti della rivoluzione, Tita, ultima di tre figlie, è destinata a non maritarsi per accudire la dispotica madre. Pur di starle vicino l'amato Pedro si rassegna a esserle cognato, sposando la sorella maggiore Rosaura. La storia d'amore va avanti a suon di piatti e ricette che veicolano magicamente l'amore dei due cognati...come in questo caso con le quaglie alla salsa di rosa... attenti ad assaggiarle!

UN TOCCO DI ZENZERO - (T. Boulmetis 2003)

Fanis, professore di astronomia ad Atene, deve rimandare le sue vacanze per l'arrivo improvviso di suo nonno che non vede da anni. Organizza un pranzo per lui e per i suoi amici, ma nonno Vassilis non arriva. È l'occasione per Fanis di fare un viaggio indietro nella memoria, al tempo in cui, bambino, passava la gran parte del tempo a giocare con l'amata Saime nel negozio di spezie del nonno a Costantinopoli, e poi al giorno della deportazione in Grecia e a come la sua vita ne sia stata segnata per sempre. Conosciamo così una famiglia in cui la cucina ha un ruolo fondamentale e le cui vicende sono sì centrali, ma sono anche il mezzo per raccontare una storia più ampia, quella del sanguinoso rapporto tra Turchia e Grecia nel secondo dopoguerra. Ecco qui i segreti dell nonno di Fanis... per fare delle seducenti polpette!

FRIENDS: la zuppa inglese di Rachel

Rachel decide di fare il dolce per la festa del ringraziamento, e sceglie la zuppa inglese. Monica cerca di dissuaderla (Rachel non sa cucinare) inutilmente e il dolce viene preparato. Poco prima della cena Rachel descrive a Joey la preparazione dei vari strati del dolce: dai classici crema e marmellata e banane per finire con... carne e piselli! Così Joey scopre che nel libro di cucina di Rachel si sono incollate due pagine e che la ricetta che comincia con zuppa inglese finisce con "lasagne". Ma ormai è troppo tardi e il dolce è in tavola...e per non deludere Rachel Joey informa segretamente tutti i commensali dell'accaduto, e, da bravo attore insegna a tutti qualche trucchetto per fingere che il dolce sia buonissimo. Ed ecco ...il dolce è in tavola..

LEZIONI DI CIOCCOLATO -  (C. Cupellini 2007)

Mattia, titolare di una piccola impresa edile, viene costretto da un suo manovale che ha avuto un incidente e si è rotto le braccia per causa sua, a prendere la sua identità. Il manovale, un egiziano che ha il sogno di diventare pasticciere, si è infatti iscritto ad un corso, organizzato da una grande azienda dolciaria. Sono stati scelti 6 gourmet dilettanti ma già esperti che, guidati da un Maestro d'Arte Cioccolatiera, impareranno a inventare cioccolatini. Il migliore vincerà un finanziamento per aprire una cioccolateria. A darsi battaglia, a colpi di gag e cioccolato, il siciliano trendy-choc Corrado, il burbero veneto Milo, la zitella d'assalto Letizia, il vulcanico Luigi. Ecco qui una delle lezioni di cioccolato impartite da un' incredibile Neri Marcorè

CHOCOLAT - (L. Hallstrom 2000)

Negli anni Cinquanta Vianne, ragazza madre di una bambina di sei anni, si trasferisce in un piccolo paese della Francia, dove Vianne apre, proprio di fronte alla chiesa, un negozio di cioccolata che non chiude neppure la domenica. I gusti morigerati della comunità si scontrano con i desideri di golosità che Vianne sa così bene sollecitare e soddisfare con la sua cioccolata. In soccorso di Vianne arriva il bellissimo Roux. Ecco i suggerimenti per mettere su un negozio di cioccolata ...da favola!

SOUL KITCHEN - (F. Akin 2009)

Il ristoratore Zino vorrebbe disfarsi del suo locale per seguire la fidanzata Nadine che ha trovato lavoro a Shangai. Dopo aver ingaggiato l'eccentrico chef Shayn, anche i clienti più affezionati lo stanno abbandonando. Come se non bastasse si fa vivo suo fratello, Ilias, un piccolo criminale a rendere ancora più complicato il suo progetto di trasferimento in Cina. Ecco come si sceglie lo chef del proprio ristorante... una questione di carattere!

BIANCA - (N. Moretti 1984)

Ritratto di un professore di matematica che si occupa del prossimo con un impegno aggressivo dai risvolti di delirante stortura ed è un moralista sessuofobico, non privo di nevrotica ferocia, che si dibatte in una solitudine senza riparo. La polizia lo sospetta di essere un pluriomicida. 4 film di Moretti, e il più elaborato e solido nella struttura narrativa in cui si nasconde il meccanismo del giallo. Il brio umoristico e satirico si carica di sarcasmo e dolore. Per voi la scena mitica del più grande barattolo di Nutella del mondo...

Oppure quando si affronta il tema della Sacher Torte (per la ricetta clicca qui)

IL PRANZO Di FERRAGOSTO (Di Gregorio 2008)

Gianni, un uomo di mezz'età, figlio unico di madre vedova, vive con sua madre in una vecchia casa nel centro di Roma. Tiranneggiato da lei, nobildonna decaduta, trascina le sue giornate fra le faccende domestiche e l'osteria. Il giorno prima di Ferragosto l'amministratore del condominio gli propone di tenere in casa la propria mamma per i due giorni di vacanza. In cambio gli scalerà i debiti accumulati in anni sulle spese condominiali. Gianni è costretto ad accettare. A tradimento, l'amministratore si presenta con due signore, perché porta anche la zia che non sa dove collocare. Gianni passa ventiquattr'ore d'inferno.

IL SENSO DELLA VITA - Parte IV: Gli anni del declino (Monty Pyton 1983)e

Nell'incredibile film ad espisodi dei Monty Piton, che li ha resi celebri, ecco un episodio, un tantino splatter, che si svolge al ristorante. Entra un uomo grassissimo, enorme, il sig. Creosotus, che mangia fino quasi a morire. Ad un certo punto dice "Basta...sono pieno". Tuttavia il sadico cameriere va da lui e gli offre una mentina che il Sig. Creosotus rifiuta con ostinazione. Ma il cameriere continua ad insistere " solo una mentina... una sfoglia sottilisima"...ed è la goccia che fa traboccare il vaso...

SAPORI E DISSAPORI - (S. Hicks 2007)

La perfezionista Kate Armstrong è una rinomata chef di un ristorante alla moda di Manhattan. La natura di Kate è messa alla prova quando "eredita" una nipotina di nove anni, Zoe, e nel frattempo è impegnata a litigare con il nuovo souschef che è entrato nello staff. Energico e indipendente, Nick Palmer non potrebbe essere più diverso da Kate, eppure l'alchimia tra di loro è innegabile. Attenti a chiedere alla chef una bistecca al sangue... perchè vi prenderà alla ...lettera!

LA GRANDE GUERRA - (M. Monicelli 1959)

In divisa da fanti il romano Oreste Jacovacci e il lombardo Giovanni Busacca vivono da opportunisti un po' fifoni il conflitto 1914-18. Catturati dagli austriaci, sanno morire con dignità. Due grandi istrioni e alcune sequenze memorabili in un affresco di complessa, cordiale, furbesca coralità. Sagace equilibrio tra epica e macchiettismo, antiretorica e buoni sentimenti. Leone d'oro a Venezia ex aequo con Il generale Della Rovere di Roberto Rossellini. Cinemascope. 2 Nastri d'argento: a A. Sordi e a Mario Garbuglia per le scenografie. Scritto con Luciano Vincenzoni, Age & Scarpelli. Alla lontana ispirato al racconto Due amici di Guy de Maupassant. Per voi una scena celebre... quella del Rancio!

I SOLITI IGNOTI - (M. Monicelli  1958)

Scombinato quartetto di ladri di mezza tacca tenta un furto a un Monte di Pegni periferico. Il colpo va buco, ma si fanno una mangiata. Uno dei pilastri della nascente commedia italiana: la sua eccezionale riuscita nasce da una scelta azzeccata degli interpreti (con la scoperta di V. Gassman comico, gli esordi di C. Cardinale e T. Murgia, un mirabile intervento di Totò) e una sceneggiatura perfetta (Age, Scarpelli, Suso Cecchi d'Amico), senza contare il bianconero di G. Di Venanzo e le musiche di P. Umiliani. È il primo film comico italiano dove compare la morte, con personaggi invece di macchiette, una comicità venata di dramma e il tema dell'amicizia virile, raro nella cultura e nello spettacolo italiano. Ecco quindi che dopo aver fallito l'audace colpo la banda si ritrova a disquisire sulla qualità della zuppa di fagioli....

VATEL -  (R. Joffe 2000)

Nell'aprile del 1671, il principe di Conde ospita nella propria dimora Luigi XIV, re di Francia. Il compito di organizzare festeggiamenti, giochi e banchetti, e affidato a Francois Vatel. Tutto riesce alla perfezione, finche l'ultima sera il pesce atteso per la sontuosa cena conclusiva non arriva e scoppia il dramma.Ecco un piccolo esempio di cosa è stato preparato per il Re Sole...

LA FINESTRA DI FRONTE

 Dal celeberrimo film di Ozpetec del 2003 ecco la lezione per preparare la Sacher Torte che viene impartita da Davide (Massimo Girotti) all'inquieta Giovanna (Giovanna Mezzogiorno) sotto le note di " MA che freddo fa" di Nada. Una chicca iperdibile.

I SIMPSON: NIENTE AMICI CON L'INSALATA

Un brevissimo e esilarante sketch dalla più celebre serie animata degli USA. In questo episodio la piccola Lisa decide di diventare vegetariana e il resto della famiglia non è d'accordo con la sua scelta!